Al via le celebrazioni per il 25° di sacerdozio del prevosto Salerno

in Biancavilla/News di

Una settimana di celebrazioni, a Biancavilla, per festeggiare il 25° anniversario di sacerdozio del previsto di Biancavilla Pino Salerno, parroco della chiesa Madre e presidente dell’Opera Cenacolo “Cristo Re”.

Era il 14 settembre 1989 quando Agrippino Salerno venne ordinato sacerdote, a Catania, dall’arcivescovo Luigi Bommarito, insieme agli amici-padri spirituali mons. Giosuè Calaciura e mons. Carmelo Maglia, entrambi prevosti della Collegiata.

Il via agli appuntamenti religiosi verrà dato questa sera, alle 19.30, nella Basilica Maria SS. dell’Elemosina con la Celebrazione eucaristica e l’inaugurazione di una mostra fotografica vocazionale. Nella settimana si alterneranno momenti di preghiera e iniziative culturali, come il recital curato dagli ospiti del Cenacolo di via san Placido, il 9 settembre alle 18.30, il concerto musicale “Esulta, o Chiesa” del Coro polifonico parrocchiale, diretto da Filadelfio Grasso, il 10 settembre alle 20.15 in Basilica.

Presso la struttura Croce al Vallone si svolgerà il convegno “Il sacerdote: l’uomo impegnato nel sociale”, il 12 settembre, mentre il 13 in chiesa madre ci sarà una Veglia vocazionale, con alcune testimonianze, fra cui quelle di alcuni giovani cresciuti nella parrocchia matrice e che, negli anni, hanno risposto alla loro vocazione.

Domenica 14, giorno della festa, sarà lo stesso don Salerno a presiedere la Celebrazione eucaristica alle 19.30, in Basilica. Durante il rito, verrà reso un omaggio floreale all’Icona bizantina della Madonna dell’Elemosina e, a seguire, l’agape fraterna in piazza Roma.

Lunedì 15, momento suggestivo con la breve processione della statua dell’Addolorata dalla chiesa Madre al Purgatorio, intorno alle ore 20.
La chiusura delle Celebrazioni è prevista per il 29 settembre quando sarà l’arcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina a presiedere l’Eucarestia. Sarà già il tempo di dare il via ai festeggiamenti patronali in onore della protettrice Maria SS. dell’Elemosina e dei santi martiri Placido e Zenone.