Category archive

News - page 4

“Il fresco profumo di libertà”, pomeriggio a Villa delle Favare si ricorda Giovanni Falcone

in Biancavilla/News di

Si svolgerà pomeriggio, alle 18, a Villa delle Favare, a Biancavilla, l’iniziativa culturale “Il fresco “Il fresco profumo di libertà”, promossa dall’Associazione Culturale Symmachia, in collaborazione con il Comune, per ricordare Giovanni Falcone e gli agenti della scorta, nell’anniversario della strage di Capaci.

Moderata da Pamela Farinato di Symmachia, l’iniziativa vedrà gli interventi del giornalista Vincenzo Ventura, del sindaco Pippo Glorioso, del comandante della Stazione dei Carabinieri di Biancavilla Roberto Rapisarda e del prof. Antonio Cacioppo, docente di Storia e Filosofia al Liceo “Verga” di Adrano che coordinerà il dibattito.

Sarà Vincenzo Ventura ad annunciare una significativa notizia per la comunità biancavillese.

La manifestazione prevede le riflessioni sulla figura del giudice Falcone e il ricordo della moglie e degli agenti della scorta, con la visione de “La mafia uccide solo d’estate” di Pif.

“Il fresco profumo di libertà”, domani iniziativa di Symmachia a Villa delle Favare alle ore 18

in News di

Si chiama “Il fresco profumo di libertà”, l’iniziativa culturale che si svolgerà domani, sabato 23 maggio, alle ore 18 a Villa delle Favare, a Biancavilla per ricordare Giovanni Falcone e gli agenti della scorta, nell’anniversario della strage di Capaci.

La manifestazione è promossa dall’Associazione Culturale Symmachia, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, e vedrà un dibattito sulla figura di Falcone e la visione de “La mafia uccide solo d’estate” di Pif.

Coordinata dal giornalista Vincenzo Ventura di Symmachia, l’iniziativa vedrà la partecipazione del sindaco Pippo Glorioso, dei militari dell’Arma dei Carabinieri, del prof. Antonio Cacioppo, docente di Storia e Filosofia al Liceo “Verga” di Adrano, e di alcune scolaresche, fra cui gli alunni del progetto “Legalità” della media “Sturzo”.

Rifugio “Casa Mirio” di Biancavilla, il “gioiello” sull’Etna calpestato e abbandonato

in Ambiente/News di

Rischia di rimanere condannata al degrado e all’abbandono “Casa Mirio”, il rifugio del Comune di Biancavilla, nel cuore del Parco dell’Etna. Si tratta di un vero e proprio “gioiello” incastonato in un paesaggio mozzafiato, tra il fascino della natura e i secolari alberi della pineta biancavillese. Almeno, così dovrebbe essere. In realtà, purtroppo, lo scenario è assai diverso: “Casa Mirio” continua ad essere facile bersaglio dei vandali che hanno smantellato porte e finestre, danneggiato gli interni, distrutto le pareti in cui hanno lasciato la loro traccia con scritte e “disegni” di pessimo gusto. Insomma, a “Casa Mirio” veri e propri balordi hanno rovesciato tutto il loro profondo disagio di vivere in modo civile, decoroso, nel rispetto dei luoghi, delle regole e dell’ambiente.

Ristrutturato interamente nel 2001 dall’Amministrazione Comunale, il rifugio è stato poi affidato ad altri Enti per facilitarne la salvaguardia, ma così non è stato. Anzi, negli anni, la casermetta è stata proprio dimenticata e rimane tuttora in un inspiegabile stato di abbandono da parte di chi potrebbe fare qualcosa.

Da qui, il nostro appello ad agire e ad intercettare quei finanziamenti utili che, come avvenuto in altri contesti, potrebbero consentire di restituire alla comunità un punto di riferimento alle falde dell’Etna per escursioni, gite scolastiche e molto altro ancora. Un sito che andrebbe valorizzato e, soprattutto, tutelato. Come? E’ sicuramente difficile, ma si potrebbe cominciare ad interfacciarsi con un comitato spontaneo, oggi divenuto associazione denominata proprio “Casa Mirio” che, con l’impegno e l’entusiasmo di amanti della natura di Biancavilla, ha già visto avviare numerose iniziative volte a ripulire l’intero rifugio e a trasformarlo a centro di aggregazione e di socializzazione, oltre che a far conoscere questi luoghi, soprattutto ai più piccoli. Immaginiamo quante attività potrebbero realizzarsi, molte delle quali a costo zero. Basterebbe soltanto mettere in campo delle idee e dimostrare un pizzico di sensibilità in più.

L’impegno dei cittadini andrebbe ancor più sostenuto e apprezzato, soprattutto dalle Istituzioni che dovrebbero garantire gli strumenti utili affinché “Casa Mirio” possa essere un valore aggiunto per apprezzare le nostre bellezze naturali, affinché possa essere il “gioiello” ritrovato.

La foto di copertina, pubblicata su Facebook, è di Marco Borzì.

Reportage di Symmachia: piazza Roma invasa dai rifiuti e il parroco si trasforma in netturbino
Il servizio di TVA

in Ambiente/News di

Il cuore della città di Biancavilla invaso dai rifiuti. Si è ritrovata così, domenica mattina, piazza Roma e il sagrato della Basilica Collegiata “Maria SS. dell’Elemosina” e l’Associazione Culturale Symmachia ha realizzato un reportage fotografico che è stato diffuso sui social network, innescando indignazione e un vivace dibattito fra gli utenti. Emblematica la foto che ritrae il prevosto don Pino Salerno impegnato a ripulire la scalinata da bottiglie, lattine e altri rifiuti del sabato sera appena trascorso.

Probabilmente, si è verificato qualche problema al servizio di raccolta che, di fatto, non ha funzionato, vista la grande quantità di diversi sacchi di spazzatura lasciati in piazza. Ma il problema rimane e si ripropone soprattutto ogni fine settimana.

“Il parroco che si è trasformato in operatore ecologico è l’immagine eloquente del grado di inciviltà di alcuni – dicono Vincenzo Ventura e Calogero Rapisarda di Symmachia – ogni fine settimana lo scenario è uguale e la situazione è diventata insostenibile perché al mancato rispetto dell’ambiente si aggiunge lo sfregio dei monumenti artistici della città. Auspichiamo, quindi, che si metta fine a queste scene di degrado mediante una pianificazione immediata di interventi, attraverso un’azione sinergica con i gestori delle attività commerciali, maggiori controlli e vere sanzioni nei confronti di quei campioni dell’inciviltà che sporcano la città è che rappresentano un insulto ad una giovane generazione che, invece, preferisce vivere il fine settimana a Biancavilla in armonia e nel rispetto delle regole e del prossimo”.

REPORTAGE FOTOGRAFICO DI SYMMACHIA

SERVIZIO TVA

Il servizio del giornalista Davide D’Amico di Tva Notizie con la dichiarazione dell’Associazione Culturale Symmachia.

 

L’articolo de “La Sicilia”

la sicilia - rifiuti piazza roma

 

 

L’articolo de “Live Sicilia”

live sicilia - rifiuti piazza roma

IN DIRETTA. Ventura ospite di Yvii TV: parliamo delle iniziative di Symmachia

in News di

A partire dalle 17.30, la trasmissione con Vincenzo Ventura di Symmachia. Il dibattito è condotto da Carmelo Cantarella con la regia di Giuseppe Cantarella di Yvii Tv.

E’ possibile interagire, in diretta, attraverso una chiamata o sms al numero 3395954792 oppure tramite i contatti Facebook di YVII.

Watch live streaming video from yviitv at livestream.com

Statale 284, a Biancavilla grande partecipazione: in piazza 600 cittadini firmano petizione

in Battaglie/Iniziative/News di

E’ stata una mobilitazione civica che Biancavilla non vedeva da tanto tempo, quella che si è svolta domenica scorsa, 1 marzo, in piazza Roma per la campagna di denuncia e di sensibilizzazione per la strada statale 284, promossa dall’Associazione Culturale Symmachia.

Come la trafficata arteria mette in collegamento diversi Comuni, fra cui Adrano, Biancavilla, S. Maria di Licodia e Paternò, anche le attività di Symmachia hanno messo in rete diverse associazioni e movimenti, soprattutto giovanili. Fra questi il gruppo Scout “Biancavilla 1”, collaborati dagli Scout di Motta Sant’Anastasia, e del gruppo giovanile Yvii di Biancavilla, tutti presenti in piazza per dare, in varie forme, un contributo importante alla causa.

Il bilancio del secondo week-end di “lotta” è, quindi, estremamente positivo e per certi aspetti inatteso: in piazza, complessivamente, in appena due ore sono state raccolte 600 firme per la petizione popolare che verrà inviata agli Organi competenti. In questo numero sono conteggiate anche le sottoscrizioni raccolte presso lo svincolo della statale 284, in territorio di Biancavilla, lo scorso sabato, 28 febbraio. Infatti, sebbene fosse prevista solamente un’attività di volantinaggio per sensibilizzare gli automobilisti, alcuni hanno preferito fermare la loro auto, ascoltare il messaggio dei giovani di Symmachia e apporre la firma in calce al documento.

A firmare anche il sindaco di Biancavilla, Pippo Glorioso che è intervenuto sia presso lo svincolo della statale 284, sia in piazza Roma.

Il motto è sempre lo stesso e condiviso da tutti: “basta sangue sulla statale 284”, gli Scout hanno aggiunto “non si può morire d’indifferenza”, riprendendo lo slogan che Symmachia ha inserito nel video-denuncia appositamente realizzato (e che riproponiamo in questo post).

Adesso, l’appuntamento è rinnovato per il prossimo fine settimana, quando l’Associazione Symmachia si sposterà a Santa Maria di Licodia.

GALLERY – LE FOTO DEL PRESIDIO IN PIAZZA ROMA

GALLERY – LE FOTO DEL VOLANTINAGGIO ALLO SVINCOLO

SERVIZIO VIDEO STAR SUL VOLANTINAGGIO

SERVIZIO TVA SUL PRESIDIO IN PIAZZA ROMA

in attesa di pubblicazione

VIDEO – “NON SI PUO’ MORIRE D’INDIFFERENZA”

‘Via Vittorio Emanuele di Adrano va messa in sicurezza per una rinascita sociale commerciale’

in Adrano/News di

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto la lettera aperta del Comitato cittadino di via Vittorio Emanuele di Adrano. Un appello accorato lanciato all’Amministrazione comunale a cui si chiedono interventi concreti per la riqualificazione dell’arteria e più precisamente “una rinascita urbanistica, commerciale e sociale della storica via Vittorio Emanuele”.

Il Comitato cittadino ha già prodotto un documento, protocollato al Comune e sottoscritto da 20 promotori a nome di ben 200 cittadini del quartiere che condividono l’esigenza di provvedimenti urgenti, soprattutto per la sicurezza stradale.

Pubblichiamo, integralmente, la lettera inviata dal Comitato cittadino: 

Una rinascita urbanistica, commerciale e sociale per via Vittorio Emanuele. E’, in sintesi, l’accorato appello lanciato all’Amministrazione comunale di Adrano da circa 200 cittadini che hanno elaborato una proposta articolata per ridare decoro ad una delle arterie primaria della città.

Il documento è già stato presentato al Comune da un gruppo di 20 promotori fra cittadini, commercianti e professionisti, riunitisi in un Comitato cittadino.

Fra le criticità emerse, quella che desta maggiori preoccupazioni riguarda le precarie condizioni di sicurezza stradale, per via di un carico di traffico troppo alto per una strada che a malapena riesce a mantenere il doppio senso di marcia dei veicoli. Lo scenario si aggrava se si considera che non vi è la possibilità di sostare i veicoli in modo regolare e che è ormai logorata la pavimentazione dei marciapiedi e della sede stradale. Inoltre, per i residenti di via Vittorio Emanuele è del tutto insufficiente l’illuminazione notturna e inadeguata allo standard di fruizione, soprattutto pedonale.

Insomma, al Comune si chiede una riqualificazione della storica via, per consentire un miglioramento della vita per residenti e commercianti.

“Ci impegniamo a collaborare con l’Amministrazione – si legge nel documento del Comitato cittadino di via Vittorio Emanuele – chiediamo a gran voce che possano essere promosse azioni che forniscano sicurezza di movimento ai pedoni, agli abitanti della strada e a quanti esercitano un’attività commerciale”.

* Nella foto, la parte iniziale di via Vittorio Emanuele da piazza Sant’Agostino.

Dicono di noi… i servizi giornalistici sul flash-mob in contrada Naviccia con il canotto

in Adrano/Biancavilla/News/Rassegna Stampa di

Foto-copertina servizio maltempo TG1 – RAI

tg1

Servizio dei giornalisti Alice Vaccaro e Giuseppe Ranno di Video Star

L’articolo della testata giornalistica “TVA Notizie” sul sito web

rassegna canotto - tva 23 febbraio 2015

Servizio del giornalista Salvo Sidoti di TVA

 

L’articolo del giornalista Salvo Sidoti del quotidiano “La Sicilia”

rassegna canotto - la sicilia 23 febbraio 2015

 

L’articolo della Redazione di Live Sicilia Catania

rassegna canotto - livesicilia 24 febbraio 2015

L’articolo del giornalista Salvo Catalano di MeridioNews

rassegna canotto - meridionews 23 febbraio 2015

L’articolo della giornalista Alice Vaccaro di Sicilia Journal

rassegna canotto - sicilia journal febbraio 2015

 

L’articolo del Gazzettino On Line

 

rassegna canotto - gazzettino on line

Distribuiti oltre mille volantini allo svincolo di Biancavilla. Domani petizione in piazza Roma

in Battaglie/News di

Dopo Adrano, oggi è stata la volta di Biancavilla per la battaglia di denuncia e di sensibilizzazione per la strada statale 284, promossa dall’Associazione Culturale Symmachia.

Un fine settimana di mobilitazione per chiedere, prima di ogni cosa, la messa in sicurezza della trafficata arteria, teatro di innumerevoli incidenti stradali, anche mortali.

Pomeriggio, i giovani di Symmachia insieme agli scout del gruppo “Biancavilla 1” hanno portato avanti un’iniziativa di volantinaggio nei pressi dello svincolo della “superstrada” in territorio di Biancavilla: oltre mille volantini sono stati distribuiti agli automobilisti in transito.

Durante la manifestazione è intervenuto, sul posto, pure il sindaco di Biancavilla Pippo Glorioso che ha voluto sottolineare la sua presenza sia nella veste istituzionale, in rappresentanza della comunità biancavillese, sia come semplice cittadino.

Il clou delle attività è in programma domani mattina (domenica 1 marzo) a partire dalle ore 10.30, in piazza Roma, scatterà la petizione popolare: verrà illustrato il documento che potrà essere firmato e, successivamente, inviato agli organi competenti.

Anche all’iniziativa di domani mattina aderiranno gli scout di “Biancavilla 1” e il gruppo giovanile Yvii.

Il “mese di lotta” per la strada statale 284 è stato ideato per chiedere urgenti e duraturi interventi di messa in sicurezza della trafficata arteria, in particolare nel tratto Adrano-Paternò. Proprio questa porzione di strada è stata teatro di innumerevoli incidenti stradali, anche mortali. Fra questi, anche l’incidente in cui ha perso la vita il giovane adranita Salvo Muni: la madre, Angela Migliastro, ha condiviso immediatamente le iniziative di Symmachia. Insieme alla presidente Angela Anzalone, la signora Migliastro ha firmato la lettera che è già stata inviata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Prefetto di Catania, al Presidente dell’Anas, alla Regione Siciliana e ai Sindaci di Adrano, Biancavilla, S. Maria di Licodia e Paternò.

LE FOTO DEL VOLANTINAGGIO

volantino immagine symmachia

Statale 284, oggi e domani iniziative di Symmachia a Biancavilla. Partecipano Scout e Yvii

in Biancavilla/News di

Prosegue la battaglia dell’Associazione Culturale Symmachia per la strada statale 284, lanciata settimana scorsa con attività di denuncia e di sensibilizzazione che hanno riscosso già una notevole partecipazione.

In questo fine settimana, Symmachia farà tappa a Biancavilla. Pomeriggio (sabato), dalle ore 15.30 alle ore 16.30 i giovani dell’associazione culturale faranno un’azione di volantinaggio nei pressi dello svincolo della 284 in territorio di Biancavilla.

Domani mattina (domenica), a partire dalle ore 10.30, in piazza Roma, sarà la volta della petizione popolare: ai cittadini verrà illustrato il documento che potrà essere firmato e che, successivamente, verrà inviato agli Organi competenti.

A condividere le iniziative di Symmachia a Biancavilla ci saranno anche il gruppo scout “Biancavilla 1” e il gruppo giovanile Yvii che parteciperanno attivamente ai due appuntamenti in programma.

Il “mese di lotta” per la strada statale 284 è stato ideato per chiedere urgenti e duraturi interventi di messa in sicurezza della trafficata arteria, in particolare nel tratto Adrano-Paternò. Proprio questa porzione di strada è stata teatro di innumerevoli incidenti stradali, anche mortali. Fra questi, anche l’incidente in cui ha perso la vita il giovane adranita Salvo Muni: la madre, Angela Migliastro, ha condiviso immediatamente le iniziative di Symmachia. Insieme alla presidente Angela Anzalone, la signora Migliastro ha firmato la lettera che è già stata inviata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Prefetto di Catania, al Presidente dell’Anas, alla Regione Siciliana e ai Sindaci di Adrano, Biancavilla, S. Maria di Licodia e Paternò.

volantino immagine symmachia

Go to Top