Category archive

Adrano - page 3

Operazione “Adernò” tra scippi ad anziani, rapine e droga. Arresti tra Adrano e Biancavilla

in Adrano/Biancavilla/News di

Tutto è partito dalle indagini scaturite dopo tre rapine messe a segno ai danni di altrettanti autotrasportatori. Da lì, l’inchiesta si è allargata a macchia d’olio verificando il pieno coinvolgimento in rapine, furti ai danni soprattutto di anziani: a fare da “contorno” anche un ingente spaccio di droga. Le persone arrestate sono state 26 ma considerando anche gli indagati, il numero diventa nettamente superiore. Due soggetti sono al momento irreperibili. E’ stato il commissariato di Adrano a condurre una indagine che parte da lontano: esattamente dal 2013. “Alcuni tra gli arresti sono collegati alle cosche dei Santapaola e dei Laudani”, ha puntualizzato il procuratore Michelangelo Patanè. L’operazione è stata denominata “Adernò”.

Nel blitz della notte scorsa sono finiti in manette anche Vito Amoroso e Francesco Rosano ritenuti esponenti di spicco del clan Santangelo. “Si tratta di un gruppo criminoso che ha agito ad Adrano, Biancavilla, Acireale e Catania – spiega il commissario adranita, Giancarlo Consoli -. I proventi dell’attività venivano reinvestiti nel mercato della droga: un vasto giro delinquenziale che creano allarme sociale. L’indagine ha anche consentito di individuare i capi del gruppo criminoso. Arrestati anche soggetti collegati ai Santangelo di Adrano a loro volta collegati con i Santapaola”.

Il gruppo effettuava anche piccoli furti come scippi ai danni di anziani e furti nelle abitazioni. Fino ad arrivare a rapine e sequestri di persone ai danni di autotrasportatori. “Si tratta dell’ultima tappa dell’azione di contrasto al territorio di Adrano e Biancavilla portati avanti dalla Polizia – spiega il dirigente della Questura etnea, Antonio Salvago -. In alcuni casi, come gli scippi compiuti tra Adrano e Biancavilla, le vittime sono stati colpite con violenza”. “Abbiamo contato almeno sei rapine e tre scippi, assieme a tutto il circuito della droga e delle armi che è collegato”, racconta il pd Sturiale.

I nomi degli arrestati:

1. AMOROSO Vito, (cl. 1967), pregiudicato, già sottoposto agli arresti domiciliari per altra causa;
2. BONACCORSO Maurizio,(cl.1974), pregiudicato;
3. BUA Emanuel,(cl.1990), inteso “Billy”, già sottoposto agli arresti domiciliari per altra causa;
4. BULLA Alfredo, (cl. 1984), inteso “ ‘a zotta”, pregiudicato, Sorvegliato Speciale della P.S.;
5. CUTRUNEO Gioacchino, (cl. 1982), pregiudicato;
6. DI STEFANO Sebastiano Mario, (cl. 1989), pregiudicato;
7. FALLICA Salvatore, (cl. 1973), pregiudicato;
8. LA MANNAAlessio, (cl.1988), pregiudicato,già sottoposto agli arresti domiciliari per altra causa;
9. LA MANNA Carmelo, (cl.1986), pregiudicato;
10. LA MANNA Davide, (cl.1990), pregiudicato, Sorvegliato Speciale della P.S.;
11. LO CICERO Angelo, (cl. 1975), inteso “riricato”, pregiudicato, già detenuto per altra causa;
12. LONGO Salvatore, (cl.1976),pregiudicato, già detenuto per altra causa;
13. MAURO Giuseppe, (cl.1945);
14. MAZZAMUTO Salvatore, (cl. 1983), pregiudicato;
15. NICOTRA Giulio, (cl. 1989), pregiudicato;
16. PETRONIO Pierdario, (cl. 1984), pregiudicato;
17. PIGNATARO Giuseppe, (cl. 1984), pregiudicato;
18. PITERA’ Salvatore, (cl. 1966), pregiudicato;
19. RICCA Salvatore, (cl.1986), inteso “passuluni”, pregiudicato, già detenuto per altra causa;
20. ROSANO Francesco, (cl. 1990), inteso “CiccioPipituni”, pregiudicato;
21. SANTANGELO Pietro, (cl. 1976), inteso “Pietro 48”, pregiudicato, già sottoposto agli arresti domiciliari;
22. SCUTO Andrea, (cl. 1970), pregiudicato;
23. TETTO Paolo, (cl. 1968), pregiudicato, già detenuto per altra causa;
24. VENTURA Alfio, (cl.1986), inteso “ ‘u cinisi”, pregiudicato, già detenuto per altra causa;
25. ZIGNALE Antonino, (cl.1987), inteso “ ‘u ruvettu”, pregiudicato;
26. VENTURA Angela, (cl.1982), per la quale sono stati disposti gli arresti domiciliari.

 

Anthony Distefano – Live Sicilia

Cenere vulcanica, danni alla raccolta degli agrumi anche ad Adrano e Biancavilla

in Adrano/Biancavilla/News di

E’ stata sospesa la raccolta degli agrumi nel territorio della piana di Catania. La decisione si è resa inevitabile in seguito alla “pioggia” di cenere vulcanica degli ultimi giorni che rischia di compromettere seriamente la produzione di quest’anno.

L’allarme è stato lanciato anche da Coldiretti il cui presidente provinciale, Giovanni Pappalardo. C’è da dire che la cenere dell’Etna in eruzione ha colpito più la Calabria che il catanese, anche se le zone maggiormente colpite come Giarre e poi anche Paternò, Adrano, Biancavilla e Bronte potrebbero fare i conti nelle prossime settimane con una stima dei danni considerevole.

Il settore già a compromesso anche per le difficoltà del piazzamento del prodotto nel mercato, rischia, adesso, di subire un ulteriore colpo a danno di tanti agricoltori locali.

Furto alla Misericordia di Adrano: portati via un computer e offerte. E’ giallo

in Adrano/News di

Ancora un nuovo colpo ad Adrano, l’ennesimo, perpetrato, nella notte tra il 7 e l’8 dicembre, ai danni della sede della Misericordia, la fraternita che si occupa nel territorio di volontariato.

La scoperta è avvenuta ieri mattina, quando il governatore Carmelo Imbarrato. I balordi hanno agito con una certa scaltrezza, quasi come se conoscessero i luoghi. L’unica porta ad essere stata distrutta è quella della Presidenza dove erano custodite alcune offerte delle attività di volontariato. Insieme alle offerte, sono stati portati via un computer portatile e gli spiccioli della macchinetta del caffè. I ladri sapevano di essere video-registrati, per via delle telecamere installate nella struttura. Per questa ragione, il governatore Imbarrato e il governatore della Misericordia di Licodia, Luca Crispi, in un suo resoconto video, parlano di vero e proprio giallo: infatti, prima di darsi alla fuga, i ladri hanno estrapolato il registratore con le immagini video. Nessun altro danno alle stanze. Ciò che rimane è la profonda tristezza per i tanti sforzi compiuti che vengono spazzati via.

I volontari della Misericordia non si perderanno d’animo, così come hanno sempre fatto, soprattutto nei momenti più difficili. Alla realtà della Misericordia va tutta la solidarietà dell’Associazione Symmachia.

Tra furti, rapine, scippi, incendi dolosi: quale futuro per Adrano?

in Adrano/News di

Tra furti, rapine, scippi, incendi dolosi, quale futuro è possibile immaginare per Adrano? E’ la domanda che si stanno ponendo in molto dopo gli ultimi incredibili fatti di cronaca che si sono verificati in questi giorni, quasi a scandire la nostra quotidianità.

Questo il “bollettino”:
– Due donne anziane sono state picchiate, in un tentativo di rapina, all’interno delle loro case, nel cuore della notte.
Una tentata rapina alla banca Unicredit con escavatore di pomeriggio e in pieno centro storico.
– Un tabacchino svaligiato per l’ennesima volta.
– Un furto fallito ad un negozio di abbigliamento a cui hanno sfondato una vetrina.
– Un colpo in un bar.
– Una rapina alla Gioielleria di Corso Garibaldi, sventata dai proprietari che sono stati aggrediti fisicamente.
– Rapina in una banca di via Madonna delle Grazie.
– Incendio ai mezzi della raccolta rifiuti, alcuni mesi fa.
– Decine le autovetture “misteriosamente” date alle fiamme in questi mesi. Per non parlare delle diversi esercizi commerciali sempre più bersaglio, a qualsiasi ora, di auto-ariete e malintenzionati.

Cagnolino investito sulla 284, salvato da un biancavillese e un adranita

in Adrano/Biancavilla/News di

Lo hanno chiamato Fortunato, non a caso. Il meticcio di un anno e mezzo che oggi è fortunatamente fuori pericolo di vita ma che ieri pomeriggio ha rischiato la morte a causa di un pirata della strada che sulla Statale 284 (in territorio di Biancavilla) lo ha centrato in pieno lasciandolo esanime al suolo. E nella sua sfortuna è stato fortunato perchè è stato tempestivamente soccorso da una guardia giurata biancavillese, Giuseppe Finocchiaro e da un giovane adranita, dipendente della FCE i quali transitavano proprio in quell’istante nel tratto in questione e che accortisi della bestiola al suolo ancora viva si sono immediatamente fermati in strada, messo in auto e condotto presso i Vigili Urbani di Biancavilla. Gli agenti hanno allertato il veterinario di Mascalucia Mario Bongiorno e poi trasportato presso la sua clinica dove si trova attualmente ricoverato ma per fortuna come detto non in pericolo di vita. La bestiola a causa del forte impatto si è procurata una lesione al collo e al midollo spinale. Ma a breve potrà tornare a scodinzolare felicemente accanto al suo nuovo padroncino, la guardia giurata che ha scelto di tenerlo per sempre con se.

Fonte: Video Star

Inseguita da un branco di cani, aggressione scongiurata per una donna di Adrano

in Adrano/News di

Momenti di vera paura, questa sera, per una 33enne di Adrano. La donna è stata inseguita da un branco di cani col chiaro intento di aggredirla. Provvidenziale è stato l’intervento di una donna alla guida di un’auto che ha permesso alla vittima di salire a bordo evitando così l’aggressione. Il fatto è accaduto poco prima delle 20 in via San Tommaso d’Aquino. E’ stata la madre della 33enne a segnalare alla nostra redazione quanto accaduto e a chiederci di rendere pubblico il fatto. Inoltre lancia un messaggio all’Amministrazione Comunale affinché intervenga per porre fine all’assembramento di numerosi cani (ci riferisce addirittura oltre 10) che solitamente sono presenti nella zona, e -aggiunge in lacrime- “questa volta è andata bene ringraziando a Dio ma non possiamo aspettare che prima debba succedere la tragedia per poi intervenire” .

Fonte: Video Star

Controlli straordinari ad Adrano: identificata 65 persone

in Adrano/News di

Nell’ambito di controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Catania, nel pomeriggio di ieri, 1 dicembre, ad Adrano sono stati messi in atto diversi posti di controllo fissi e mobili, ad opera del Commissariato di Polizia con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale di Catania ed un equipaggio della Guardia di Finanza, supportati da un velivolo del Reparto Volo di Reggio Calabria, finalizzati al controllo del territorio, al fine di contrastare efficacemente i reati contro il patrimonio, gli illeciti al codice della strada, nonché i delitti in materia di armi e stupefacenti. Sono stati identificate 65 persone, di cui una denunciata in stato di libertà per il reato di guida senza patente, ispezionati 33 veicoli, accertate ed elevate infrazioni al codice della strada, nonché effettuati controlli agli arrestati domiciliari e sorvegliati speciali.
Particolare attenzione è stata data alle zona delle vigne, al centro storico e al quartiere Monte Rosso con mirati posti di controllo e pattugliamenti.

Fonte: Video Star

L’aggressione a Victor e l’idiozia del legista-salviniano di Adrano. #noviolenza

in Adrano/Bacheca/News/Politica di

La storia di Victor, giovane nigeriano, aggredito questa mattina ad Adrano, all’incrocio con via Catania, è l’ennesima dimostrazione del degrado morale e sociale che la città sta vivendo. Oltre che di uno spaventoso grado di ignoranza.
Victor è stato aiutato da alcuni automobilisti in transito e da commercianti della zona che, ormai, conoscono il giovane nigeriano: “è un ragazzo tranquillo, si rivolge con tanta umiltà e chiede spiccioli per mangiare”. E’ stato colpito al volto e ferito ad una gamba.
E’ l’odio che genera odio, fomentato anche da imbecilli sciacalli, anche adraniti, che lo fanno per loro interessi egoistici e politici.
Un’altra Adrano è possibile, si costruisce con la volontà e l’impegno di tutti.

Ecco cosa scrive il salviniano ex candidato sindaco

alberio

Per fortuna, il post è stato commentato da decine di utenti di Facebook che hanno condannato le parole del leghista di Adrano.

Cordoglio per la scomparsa di Vincenzo Vinci, uomo mite e perbene

in Adrano di

E’ scomparso all’età di 63 anni Vincenzo Vinci, dipendente del Comune di Adrano per 35 anni (in pensione dal 2013), uomo mite e perbene, apprezzato anche nel mondo ecclesiastico.

I funerali sono stati celebrati all’interno della chiesa S. Filippo, stracolma di parenti e amici che hanno seguito Vinci durante il periodo della sua malattia, vissuta sempre con grande dignità e testimonianza di fede.

Ai familiari ed in particolare al figlio, Paolo, tra i primissimi componenti della nostra Associazione Culturale, l’abbraccio, la vicinanza e l’affetto del Presidente, del Consiglio Direttivo, della nostra testata giornalistica.

Crollano calcinacci dallo storico Monastero “Santa Lucia” di Adrano

in Adrano/Cultura di

Ai muri scrostati, ai tubi che attraversano le sculture, si aggiunge adesso il crollo di calcinacci dalla parte iniziale del monastero Santa Lucia, nel tratto compreso tra la sede dei Socialisti e alcuni bar. Per fortuna si è scongiurato il peggio, dal momento che al momento del crollo non transitavano passanti. Si è reso necessario l’intervento di tre mezzi dei Vigili del Fuoco che, con una lunga scala, hanno raggiunto la parte in cui si è registrato il crollo e, per precauzione, sono stati fatti crollare alcuni pezzi pericolanti. L’area è stata transennata. Ma il problema rimane ed è triste vedere uno dei monumenti storici della città cadere a pezzi: non a caso vi sono muri scrostati nella artistica facciata del Monastero.

Il prospetto di “Santa Lucia” da su via Roma, una delle arterie nevralgiche non solo per il traffico veicolare ma anche e soprattutto per la numerosa presenza di passanti, per via dei bar e dei circoli ricreativi, senza trascurare che nei pressi vi è un Istituto scolastico.

Insomma, serve un intervento serio e non più procrastinabile, sia per tutelare l’incolumità della gente, sia per preservare e valorizzare uno dei complessi monumentali più belli della provincia.

 

Go to Top