Category archive

Press - page 2

Coco e Alberio passano con Ferrante
Anzalone: “dopo notizia appresa dalla Tv, chieste loro dimissioni da Symmachia”

in Comunicati Stampa/News/Politica di

“Coerenza e rispetto avrebbero voluto che i due consiglieri comunale Salvo Coco e Agnese Alberio, eletti nella lista “Symmachia”, mi avessero informato preventivamente della legittima scelta di mettere fine alla loro permanenza in “Symmachia” e dell’esigenza di traslocare presso ambienti politici a loro probabilmente più affini”.

E’ quanto dichiara la prof.ssa Angela Anzalone, presidente di “Symmachia”, che aggiunge: “non esiste alcun problema, sarebbe bastato dirlo in assoluta lealtà. Ho appreso soltanto dalla Tv di un documento politico autonomamente firmato dai due Consiglieri comunali, documento che, coincidenza della sorte, è stato diffuso soltanto ieri quando è stato avviato il valzer delle poltrone con accordi siglati, secondo indiscrezioni, fuori Adrano, come sempre sulla testa degli Adraniti.

Symmachia – dice la prof.ssa Anzalone – già da tempo ha detto di non essere interessata alle poltrone e a posti di assessorati e lo ribadisce tutt’ora, sottolineando di essere chiaramente all’opposizione di questo modo di fare e di intendere la politica.

Ai due Consiglieri comunali – prosegue Anzalone – ho già fatto gli auguri per i loro nuovi esaltanti percorsi politici insieme al sindaco Ferrante e li ho invitati caldamente a rassegnare al più presto le dimissioni da Capogruppo e dal Gruppo consiliare Symmachia”.

Le interviste di Tva e Video Star alla presidente di “Symmachia”, Angela Anzalone

Symmachia inaugura il nuovo sito web

in Bacheca/Comunicati Stampa/News di

Oggi è il giorno della festa, il momento in cui si accoglie nel cuore e nelle strade di Adrano il Santo concittadino, san Nicolò Politi.

Questa giornata è stata appositamente scelta per l’inaugurazione ufficiale del nuovo sito web dell’Associazione Culturale Symmachia.

Il portale si presente migliorato e aggiornato su tutti i fronti: tutti i contenuti del precedente sito web sono riportati secondo le diverse sezioni e categorie. Ad esempio, per facilitare il lettore nella consultazione delle diverse edizioni del periodico d’informazione, sarà possibile selezionare l’anno di riferimento e visionare i singoli numeri del giornale. Così come sotto la nuova sezione “Press” sarà possibile visionare i Comunicati e la Rassegna Stampa.

Fra i nuovi servizi offerti ai lettori, vi sono: 

– La sezione “News” con aggiornamenti continui sui principali fatti che interessano il territorio e distinti anche secondo diverse categorie che, man mano, verranno aggiunte: dalla Politica alla Cultura, dai Dintorni alle Iniziative. Non si escludono ulteriori aree di informazione.

– La “Bacheca del Cittadino” con la possibilità di inviare a Symmachia.it segnalazioni, proposte per migliorare le comunità, denuncia di disservizi nei quartieri;

– Lo spazio “Giovani & Opportunità” con la pubblicazione di tutte le maggiori notizie e opportunità che riguardano il mondo giovanile;

– I “Commenti” aperti a tutti i post e alle notizie;

– I “Blog”, la pubblicazione settimanale di considerazioni, opinioni e spunti di riflessione da parte di editorialisti, cronisti, collaboratori, associati e cittadini che vorranno inviare il loro intervento per mail a direttore@symmachia.it avviando un dibattito con i lettori;

– I “Video Notizie” con i video delle principali notizie del territorio e dell’attività dell’Associazione Culturale Symmachia;

– La “Newsletter” per tenersi sempre informato e aggiornato delle iniziative di Symmachia e dei nuovi post sul sito web.

Altre novità verranno divulgate successivamente, perchè Symmachia vorrà sempre migliorare e migliorarsi per offrire sempre maggiori servizi informativi ai suoi lettori. A tal proposito è sorprendente il numero di visite raggiunte in questi primi due giorni di “rodaggio” del sito: il sito web ha ampiamente superato le 1000 visite in poche ore.

La gestione del sito web è interamente elaborata dai giovani redattori della testata giornalistica “Symmachia”.

Seguiteci!

Associazione Culturale Symmachia

* La foto di copertina è di Maurizio Zignale

Vogliamo contribuire alla risoluzione dei problemi, non poltrone di assessorati.

in Comunicati Stampa/Politica di

“Symmachia ribadisce di non essere interessata alle poltrone di assessorati, ma alla risoluzione dei problemi di Adrano”.
E’ la posizione ufficiale di Symmachia che conferma le notizie relative agli incontri con il sindaco Pippo Ferrante per tentare di sbrogliare la matassa della crisi politica.
“Abbiamo ribadito le questioni politiche poste da Angela Anzalone in tempi non sospetti, questioni tutt’ora aperte e che il Sindaco non ha ancora preso in considerazione. – spiega Symmachia – Le proposte di assessorati non ci allettano, piuttosto vorremmo dare una mano alla risoluzione di alcune problematiche, senza la necessità di avere posti in Giunta. Lo abbiamo già comunicato al Sindaco a cui abbiamo prospettato un piano con alcune questioni delicate da risolvere, come Enel Sole, Rifiuti, Piano Regolatore Generale, contrada Capici, Commissariato di Polizia, Sangiorgio Gualtieri, allagamento di contrada Naviccia, per un “patto programmatico” sui contenuti e sugli strumenti per poter amministrare, perché la città attende risposte dalla politica. Con stupore e rammarico prendiamo atto che il Sindaco definisca “irricevibile” la nostra proposta.
In Consiglio comunale la nostra forza politica continuerà a mantenere un atteggiamento responsabile, compiendo una valutazione sugli argomenti atto per atto. Non vorremmo che, come affermato da qualche Consigliere comunale vicino al Sindaco, l’azione di responsabilità e di proposizione di Symmachia venga scambiata per una inesistente ricostituzione della Maggioranza che, di fatto, non è avvenuta”.

Adrano, 2 luglio 2014 – Comunicato Stampa

Glorioso e Anzalone accolgono proposta di Symmachia: “verrà intitolata una struttura o una via a don Pino Puglisi”

in Bacheca/Battaglie/Comunicati Stampa/Iniziative di

Biancavilla e Adrano avranno una strada o una struttura dedicata a don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia nel 1993.

A renderlo noto sono stati il sindaco di Biancavilla, Giuseppe Glorioso, e il vicesindaco di Adrano, Angela Anzalone che, di fatto, hanno accolto la proposta dell’Associazione Culturale Symmachia, lanciata nei mesi scorsi per ricordare e far conoscere ai giovani la straordinaria figura del parroco di Brancaccio.

L’impegno e’ stato assunto in maniera ufficiale durante la manifestazione in memoria di don Puglisi, svoltasi, sabato scorso, al teatro “La Fenice”, stracolmo di gente, che ha accolto la notizia con scroscianti applausi.

 

“Occorre far comprendere ai giovani quella “rivoluzione” della normalità e della semplicità avviata da don Puglisi – ha detto Glorioso – ho avuto modo di vedere le richieste ufficiali di Symmachia e come Amministrazione comunale sentiamo il dovere morale di dedicare a questo grande uomo una strada o una struttura della nostra città”.

 Per il vicesindaco di Adrano, Anzalone, “e’ doveroso riprendere e diffondere il metodo educativo di don Puglisi perché la mafia teme più di ogni altra cosa l’educazione dei giovani così come la presa di coscienza che un reale cambiamento e’ davvero possibile”.

(Un momento della manifestazione al teatro “La Fenice” di Biancavilla)

 

Grande la soddisfazione per Symmachia che, in più occasioni, aveva chiesto un riconoscimento pubblico a don Puglisi e che ha voluto promuovere, sabato scorso, insieme all’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, un momento di riflessione e di testimonianza proprio sul neo beato siciliano.

 “Finalmente nelle nostre città ci sarà una strada o una struttura che ci porterà a pensare a don Puglisi – dice Vincenzo Ventura di Symmachia – non e’ un caso che proprio nella ricorrenza dell’anniversario di fondazione di Symmachia abbiamo voluto ricordare una figura importante nella lotta alla mafia. Per noi, l’impegno preso dalle Istituzioni locali e’ un bel dono di compleanno e rappresenta un punto di inizio, convinti che “se ognuno fa qualcosa, allora si potrà fare molto”.

Iniziativa su don Puglisi, straordinario successo. Oltre 400 persone al Teatro “La Fenice”

in Bacheca/Biancavilla/Comunicati Stampa/Iniziative/News di

Ha riscosso un grande successo, in parte inaspettato, l’iniziativa “3P – Don Pino Puglisi: il coraggio del Vangelo, una speranza per la sicilia” promosso dall’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” e dall’Associazione Culturale Symmachia per ricordare una delle figure straordinarie di Sicilia, di quella che Paolo Borsellino definiva una “terra bellissima e disgraziata”.

Al teatro “La Fenice” di Biancavilla si è creata un’atmosfera particolare dove testimonianze dirette e musica, insieme a contributi filmati, hanno permesso di conoscere più a fondo il contesto in cui don Puglisi ha svolto il suo ministero sacerdotale e la lotta alla mafia, in uno dei quartieri più difficili di Palermo.

Ad intervenire sono stati don Mario Torcivia che ha conosciuto don Puglisi e che ha redatto la “positio” del processo di beatificazione, conclusosi con la cerimonia di beatificazione del 25 maggio scorso, e Maurizio Artale presidente del Centro “Padre Nostro” voluto e fondato da don Puglisi a Brancaccio. Ad intervistarli sono stati Alessandro Scaccianoce e Vincenzo Ventura, esponenti rispettivamente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” e dell’Associazione Culturale Symmachia. Ad introdurre è stata Miriam Mazzaglia.

Per tre anni, don “3P” (come si faceva chiamare) ha fatto prima di tutto il parroco, amministrando i sacramenti, aiutando i suoi ragazzi, le loro famiglie, a strappare nuove leve alla criminalità organizzata. 
Puglisi aveva come arma l’amore che trovava la sua fonte nel Vangelo, inteso come strumento di giustizia, di libertà, di affermazione della dignità umana, di speranza. 
 
“Occorre tempo prima che qualcosa possa cambiare”, ripeteva don Pino con un sorriso vero, dolce e semplice che riusciva a mostrare anche quando subiva intimidazioni e percosse fisiche. Dava fastidio don Puglisi, era un vero “rompiscatole” (come si definiva ai suoi alunni). Bisognava mettere a tacere quel “parrino” che non faceva il “parrino” perchè si spingeva oltre, perchè attuava un metodo educativo rivoluzionario: i ragazzi prendevano coscienza del fenomeno mafioso e per questo consigliava di “lasciar perdere chi ti porta a mala strada”. Quella bocca doveva essere tappata attraverso un’esecuzione esemplare che Salvatore Grigoli volle concretizzare raggiungendo don Puglisi, nei pressi della sua abitazione, a Brancaccio, la sera del 15 settembre 1993, giorno del suo 56° compleanno. “Me l’aspettavo”, disse don Puglisi all’assassino che, tutt’oggi, come collaboratore di giustizia, porta impresso nella mente (e nel cuore) quel solito sorriso dolce di Puglisi.
 

A condividere l’iniziativa anche la scuola media statale “Luigi Sturzo” di Biancavilla che ha partecipato proponendo un vero e proprio concerto di Natale grazie all’Orchestra composta da giovanissimi musicisti, fiore all’occhiello della città. A scandire i momenti della serata anche gli intermezzi tratti dal musical “3P” di Armando Bellocchi e del CGS – Life.

 
Durante la manifestazione sono intervenuti il sindaco di Biancavilla Giuseppe Glorioso e il vicesindaco di Adrano Angela Anzalone che hanno accolto la proposta di Symmachia di intitolare una strada o una struttura proprio a don Puglisi (vedi articolo).
Presenti fra gli altri il presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Giuseppe Santangelo, il presidente del Consiglio comunale di Biancavilla Placido Furnari, l’assessore alla Cultura di Rosanna Bonanno e l’assessore Giuseppe Furnari, l’assessore del Comune di Adrano Maurizio Zignale, il consigliere comunale di Adrano Agnese Alberio. 
E’ intervenuta anche una rappresentanza di giovanissimi della comunità di San Filippo di Adrano con in testa il parroco don Gaetano Milazzo.
 
(Nella foto di G. Stissi, da sinistra Mazzaglia, Santangelo, Glorioso, Anzalone, Ventura, Scaccianoce)

“E se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”. Sabato 28 al Teatro “La Fenice” ricordo di don Pino Puglisi

in Bacheca/Biancavilla/Comunicati Stampa/Iniziative di

L’Associazione Culturale Symmachia nella ricorrenza dell’anniversario della sua fondazione (28 dicembre 2009, ndr) promuove un’iniziativa sulla straordinaria figura di don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia nel 1993.

All’iniziativa prendono parte don Mario Torcivia che ha conosciuto personalmente don Puglisi e ne ha curato la positio per il processo di beatificazione (conclusosi con la cerimonia di beatificazione del 25 maggio scorso) e Maurizio Artale presidente del Centro “Padre Nostro” voluto e fondato da don Puglisi nel difficile quartiere di Brancaccio, a Palermo.

Ad intervistare Torcivia ed Artale saranno Alessandro Scaccianoce e Vincenzo Ventura, esponenti rispettivamente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” e dell’Associazione Culturale Symmachia, realtà associative promotrici dell’incontro.

In apertura di serata vi sarà il concerto di Natale dell’Orchestra della scuola media statale “Luigi Sturzo” di Biancavilla. Diversi saranno i contributi filmati tratti dagli spettacoli di Ficarra e Picone, da documentari Rai e dal film Rai “Alla luce del sole” con monologhi dell’attore Luca Zingaretti.

Saranno presenti fra gli altri il sindaco di Biancavilla Giuseppe Glorioso, l’assessore alla Cultura Rosanna Bonanno, il vicesindaco di Adrano Angela Anzalone, l’assessore comunale di Adrano Maurizio Zignale, il presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Giuseppe Santangelo.

 

 

Go to Top