Defibrillatori nelle scuole, accolta proposta Symmachia: “vittoria di civiltà”

in Attualità di

L’intervento del presidente Calogero Rapisarda e di Vincenzo Ventura di Symmachia

“Sapere che tutte le scuole di una città saranno dotate di defibrillatori così come noi avevamo proposto è una grande soddisfazione: vinciamo una battaglia di civiltà, perché siamo riusciti a porre al centro dell’agenda politica un tema che tocca da vicino la salute della gente, con strumenti in grado di salvare delle vite”.

E’ il commento del presidente Calogero Rapisarda e di Vincenzo Ventura dell’associazione culturale Symmachia che, lo scorso anno, ha proposto un progetto insieme al presidente del Leo Club Adrano Bronte Biancavilla, Flavio Randazzo, nell’ambito del bilancio partecipato di Biancavilla, cioè le risorse destinate a finanziare le proposte della gente. Adesso, quelle idee sono state trasformate in atti concreti.

Da domani, infatti, comincerà la consegna dei defibrillatori nelle scuole biancavillesi di ogni ordine e grado e l’associazione Symmachia si farà carico di organizzare successivamente alcuni seminari informativi, per studenti e docenti, alla presenza di medici ed esperti del settore.

“Le scuole di Biancavilla saranno tra le prime in Italia ad essere dotate di questi strumenti – dicono Rapisarda e Ventura – l’anno scorso, ci siamo confrontati con diversi giovani e tutti hanno ritenuto indispensabile nuovi interventi nelle scuole per renderle sempre più sicure. Oltre ai defibrillatori, è stata accolta pure un’altra proposta per nuovi parchi gioco, con giostrine per disabili già installate nelle piazze. E’ in questa direzione che vogliamo spendere il nostro impegno civico, così come Symmachia ha fatto, in passato, con iniziative sociali, culturali e ambientali: si prenda consapevolezza che ciascun cittadino è chiamato a fare la propria parte per partecipare al processo di miglioramento delle nostre comunità”.