L’Adrano espugna Biancavilla ed è a un passo dalla promozione

in Adrano/Biancavilla/News di

(fonte: tva) – In festa il calcio adranita per la vittoria di oggi pomeriggio dell’Adrano sul campo della Cometa Biancavilla. Nell’anticipo del campionato di Prima categoria, l’Adrano ha vinto per 2-0, con i gol di Battiato (una spettacolare rovesciata),  nel primo tempo,  e di Virgillito nel finale di partita. La Cometa Biancavilla ha sbagliato un calcio di rigore. Gli adraniti hanno vinto meritatamente mantenendo sempre il controllo della gara. L’incontro si è disputato allo stadio “Orazio Raiti”,  stracolmo per la partita decisiva per la promozione. Nutrita la rappresentanza di tifosi adraniti, ormai ad un passo dal sogno  promozione. All’Adrano, infatti, basterà vincere domenica prossima per approdare in “Promozione”.

INTERVENTO “ADRANO CALCIO”: Vittoria doveva essere per l’Adrano e vittoria è stata! 
Ha vinto l’orgoglio adranita, ha vinto il blasone, ha vinto la maggiore tecnica, ha vinto la Storia del 1922! 
Una squadra in campo fatta da giocatori nelle cui vene scorre sangue adranita, una Società che, a cominciare dalla presidenza fino all’ultimo raccattapalle, ha contribuito (con il prezioso sostegno dei propri supporters) al raggiungimento di questo obbiettivo.
Una società nata dalle ceneri dell’ Adrano Calcio, fallita miseramente per colpa di certi avventurieri del calcio, lasciando solo amarezza e delusione, che ha ricominciato dal basso per fare ritornare la città nel calcio che conta.
Dalla 3^ categoria ad un passo dalla Promozione in solo 3 anni!!
Questa è la storia dell’Adrano Calcio 1922….che continua ad essere scritta!! GRAZIE RAGAZZI ADRANO RICORDERA’ SEMPRE!!

INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA “COMETA CALCIO”: Ieri la Cometa Calcio Biancavilla ha comunque (al di là del risultato) dimostrato di essere una grande squadra, che sebbene è partita dal nulla è già arrivata nei primi posti in classifica in piena zona play-off. Non bisogna mai mollare e noi non lo faremo per noi stessi e per le migliaia di persone che sino ad oggi ci hanno sostenuto! Forza ragazzi!