… ma tutto questo Ferrante non lo sa

in Politica di

“Cerchiamo di essere seri e raccontare le cose come stanno”. Sì, ha ragione il sindaco di Adrano Pippo Ferrante quando utilizza queste parole in un’intervista, in seguito al clamoroso ed efficace flash-mob dell’Associazione Symmachia in contrada Naviccia, allagata, come sempre accade, da alcuni decenni, ad ogni acquazzone.

Dice bene Ferrante, diciamo le cose come stanno.

Il Sindaco, prima di cimentarsi in una ricostruzione storica del problema dell’allagamento alla Naviccia, sostiene che “Symmachia avrebbe fatto bene ad organizzare questa manifestazione un anno fa”. Forse ha ragione. Ma Ferrante dimentica che Symmachia ha posto la questione di contrada Naviccia non un anno fa, ma il 29 agosto 2013. E lo ha fatto in modo serio e concreto, non con una manifestazione, ma con un atto depositato nella prima riunione del Consiglio comunale, in seguito alle elezioni amministrative di giugno 2013.

Ecco il testo presentato il 29 agosto 2013: 

premesso:

che a quasi tre anni dall’inaugurazione, e relativo collaudo della linea metropolitana Adrano-Paternò della Ferrovia CircumEtnea, tratta Santa Maria di Licodia-Adrano e l’apertura della nuova stazione di contrada Naviccia, continuano a manifestarsi grossi problemi di deflusso dell’acqua nella citata contrada.

Tale problematica, trovandosi tale stazione in  prossimità di un nodo di traffico importante, quale è appunto lo svincolo della superstrada, uscita Adrano Nord, oltre che nelle vicinanze di attività commerciali, crea notevoli disagi alla collettività adranita, oltre che problemi per la pubblica e privata incolumità, soprattutto in seguito ad eventi atmosferici, dopo i quali l’importante arteria viene transennata e chiusa al traffico;

Chiedo, con la presente, di conoscere quale è la situazione in ordine alla  risoluzione di questo importante problema e inviata una relazione di riscontro per iscritto da parte del responsabile dell’Ottavo Settore, quale tecnico competente per la materia con individuazione delle problematiche citate e delle proposte di soluzione.

Insomma, Symmachia ha acceso i riflettori su questa annosa problematica in modo puntuale già nell’agosto 2013, quando si chiese pure una relazione tecnica che, però, per quel che ci risulta, non arrivò mai a destinazione.

“Ma tutto questo Ferrante non lo sa”, verrebbe da dire ricordando le parole di De Gregori nella sua fortunata canzone “Alice”.

 

Francesco De Gregori – Alice non lo sa