Ospedale, statale 284, contrada Capici, le nuove battaglie dell’Associazione Symmachia

in Battaglie/Iniziative di

Cinque anni dopo la nascita di Symmachia, è stata rilanciata l’azione associativa e politica dell’aggregazione culturale di Adrano e Biancavilla.

A Palazzo Bianchi, sabato scorso, 7 giugno, è stato tracciato un bilancio dell’attività svolta, alla presenza del sindaco di Biancavilla Pippo Glorioso, che si è soffermato, in particolare, sui problemi del lavoro, della burocrazia nella pubblica amministrazione e dei rifiuti, degli architetti Luigi Longhitano, già presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania, e Carmelo Salanitro, presidente della VI Commissione consiliare “Urbanistica” di Adrano che si sono soffermati sull’annoso problema del Prg e sul nuovo regolamento edilizio del Comune, esitato dalla Commissione e in attesa del voto del Consiglio, del prof. Sebastiano Arcidiacono, vicepresidente vicario del Consiglio comunale di Catania che ha parlato dell’importanza della partecipazione dell’associazionismo nell’agone politico.

Il tavolo dei relatori

Ad introdurre è stato il vicepresidente di Symmachia Calogero Rapisarda che ha snocciolato alcune delle attività più importanti portate avanti in questi anni. Fra queste, la creazione di un periodico d’informazione, le iniziative sul malfunzionamento dei depuratori (oggi la situazione è migliorata), la discarica a cielo aperto di contrada Torrette, a Biancavilla, in pieno Parco dell’Etna, poi bonificata dall’Amministrazione Comunale, le opportunità di dialogo e di confronto su temi particolarmente spinosi e le politiche giovanili con concorsi fotografici e di cortometraggi, mostre d’arte, conferenze e iniziative di musica e intrattenimento in piazza.

Symmachia si è aperta anche al mondo del sociale e del sindacato. Non a caso erano presenti i segretari territoriali di Cgil, Cisl, Uil rispettivamente Salvatore Distefano, Pietro Bulla, Nino Lombardo. In sala presente anche Pietro Russano della Uil, mentre ha fatto pervenire il suo saluto il presidente della Confcommercio di Adrano Letizia Strano. E’ intervenuto l’ex sindaco di Adrano, il sindacalista Nicola Bertolo.

Intervento Calogero Rapisarda, vicepresidente Symmachia

E’ stato proiettato anche il docu-film “Il frutto oscuro del lavoro nero”, realizzato dall’Associazione Symmachia e dalla Uila di Adrano, video che verrà trasmesso in tutti i congressi della Uila in Italia.

A proposito di tutela dei diritti e di opportunità per i cittadini, è stata annunciata l’apertura ad Adrano di un’associazione dei consumatori Adoc che verrà guidata dalla giovane sindacalista Pamela Farinato. “Vogliamo offrire un punto di riferimento – ha spiegato Farinato – spesso i cittadini sono disorientati quando arrivano bollette poco chiare, così come non si conoscono le opportunità di sviluppo per le realtà commerciali e di inserimento nel mondo lavorativo per i più giovani. L’Adoc offrirà anche consulenza legale gratuita per gli associati”.

Fra i presenti, il consigliere comunale di Biancavilla Pippo Sapienza e i consiglieri comunali di Adrano Valeria Scafidi, Alessandro Zignale, Carmelo Pellegriti, Agnese Alberio, mentre i consiglieri Pietro Franco, Luigi Cancelliere e Anna Bulla hanno fatto pervenire i loro saluti, perché impossibiliti a partecipare.

Sono state annunciate, poi, alcune nuove iniziative che si stanno mettendo in campo già in questi giorni. A comunicarle sono stati il direttore del periodico Symmachia Vincenzo Ventura, il docente universitario Maurizio Zignale e il presidente dell’Associazione Symmachia Angela Anzalone.

Prima fra tutte, la battaglia per la difesa dell’Ospedale “Maria SS. Addolorata” di Biancavilla. Si chiede il potenziamento attraverso lo sblocco immediato dei lavori del nuovo padiglione, costruito quant’anni fa e mai completato. Per Vincenzo Ventura: “non c’è più tempo da perdere, occorre completare la struttura, costruita quarant’anni fa, e attuare il piano di riorganizzazione della sanità siciliana, pensando anche alla realizzazione di una pista di elisoccorso”.

Il docente universitario, Maurizio Zignale si è soffermato sull’importanza dei contatti avviati durante la sua esperienza amministrativa con settori regionali e nazionali che potrebbero inserire Adrano in un circuito turistico interessante. Ha annunciato la stipula di una convenzione con la Soprintendenza per iniziative  fra i siti culturali di Adrano.

Un’altra battaglia è quella che interessa la sicurezza nella strada statale 284, comunemente indicata come la “superstrada” o la “scorrevole”. A tal proposito, l’Associazione Symmachia ha promosso una campagna di sensibilizzazione, mediante uno spot, curato dal filmmaker Francesco Giangreco, spot che verrà trasmesso dalle emittenti televisive del territorio.

“Bisogna mettere in sicurezza la statale 284 attraverso soluzioni definitive – ha detto il presidente Angela Anzalone – non possiamo continuare ad assistere ad incidenti stradali, anche mortali, per una scarsa manutenzione della strada, per la presenza di sacchetti dell’immondizia che, peraltro, attirano i poveri animali il cui destino è spesso segnato. Bisogna mettere le reti di sicurezza per evitare l’ingresso dei cani in strada e intervenire concretamente attuando misure di sicurezza urgenti”.

La prof.ssa Anzalone ha annunciato anche l’iniziativa “adotta un quartiere”: periodicamente, Symmachia incontrerà gli abitanti dei quartieri di Adrano e Biancavilla per verificare le condizioni di vivibilità e raccogliere le istanze della gente.

Symmachia ha cominciato da contrada Capici, la zona a ridosso del mercato Ortofrutticolo: sono state proiettare alcune fotografie dello stato di assoluto degrado in cui si trova l’intero quartiere, una vicenda già evidenziata durante la breve esperienza amministrativa. Infatti, gli abitanti della zona avevano chiesto, fra le altre cose, l’installazione di una pensilina per i bambini che utilizzano gli autobus comunali per il trasporto scolastico: la pensilina è stata installata, anche per scongiurare che i bambini fossero esposti alle intemperie, specialmente nel periodo invernale.

L’intervento di Angela Anzalone, presidente Symmachia

La prof.ssa Anzalone non si è sottratta ad un brevissimo riferimento all’attuale situazione politica di Adrano:

“la città si aspettava un radicale cambiamento. – ha detto Anzalone  – Noi eravamo stati premiati per questo, non per accompagnare Adrano al suo funerale. Noi continueremo ad esserci per Adrano, incalzando l’Amministrazione comunale come abbiamo sempre fatto. Del resto, sono convinta che, vista la mancanza di un cambio di passo, ci si potrà occupare di Adrano anche dall’esterno, senza posizioni”.

Durante la manifestazione è stata distribuita la nuova edizione del periodico d’informazione Symmachia, a quattro anni esatti dalla sua fondazione: in questo numero i contributi del prof. Sergio Pignato, del prof. Antonio Cacioppo, del dott. Vincenzo Russo, oltre alle inchieste sulle tracce di idrocarburi nell’acqua, curata da Alice Vaccaro, e sull’Ospedale di Biancavilla. Pubblicati anche un editoriale di Calogero Rapisarda sui giovani-vecchi in politica e una testimonianza sulla manifestazione in memoria di Giovanni Falcone, a Palermo, curata da Valeria Scafidi.

Per la prima volta, l’intera conferenza di Symmachia è stata trasmessa in diretta streaming, sul sito web www.symmachia.it, grazie ai giovani dell’associazione. Si tratta di un’iniziativa importante che ha permesso a tanti di seguire da casa il dibattito: annunciata poco prima dell’inizio della conferenza, il sito web ha raggiunto oltre 500 visite, nel giro di poche ore.