Tag archive

biancavilla

Marchese, Ciadamidaro, Lavenia, Furnari e Seminara, i vincitori del concorso video-fotografico

in Biancavilla/Iniziative/News di

Sono tutti giovani di Biancavilla i vincitori della terza edizione del concorso fotografico “Pasqua tra la gente dell’Etna: i riti di Biancavilla”, promosso dall’Amministrazione comunale e da diverse associazioni coinvolte dall’Associazione Culturale Symmachia.

A vincere sono stati Giuseppe Marchese, Giuseppe Ciadamidaro e Dario Lavenia: per loro un premio, rispettivamente, di 300 euro, 200 euro e 100 euro, oltre ad una targa di merito. Si tratta di fotografie legate, in particolar modo, alla processione dell’Addolorata, cogliendo diverse sfaccettature che sono state ritenute particolarmente originali dalla giuria di qualità composta dai fotografi Raffaele Sanfilippo (presidente), Marco Borzì, Marisa Leanza, dal giovane filmmaker Piermanuele Sberni, dagli esperti di grafica Eleonora Papotto e Rosanna Neri, da Nino Pastanella in rappresentanza dell’Arciconfraternita del Rosario che, insieme, al Leo Club Adrano, Bronte Biancavilla, ha previsto ulteriori premi. Infatti, nel corso dell’iniziativa, è stato assegnato il “premio Leo Club” di 100 euro, conferito a Salvatore Furnari.

La cerimonia di premiazione si è svolta sabato scorso, all’interno della chiesa del Rosario. Tra i presenti anche il sindaco di Biancavilla Pippo Glorioso, il presidente dell’Associazione Culturale Symmachia Angela Anzalone e il presidente del Leo Club Adrano, Bronte Biancavilla Federica Furnari.

Nel corso della manifestazione, è stato premiato anche il vincitore del concorso video: a vincere è stato Edoardo Seminara di Santa Maria di Licodia che ha realizzato un video su “A Paci”, l’incontro tra il Risorto e la Madonna, la domenica di Pasqua, legato al messaggio dell’esigenza fondamentale di pace nella quotidianità.

Aspetti sottolineati dai brani musicali proposti dal Piccolo Coro “Don Bosco” del Primo Circolo Didattico, guidato dalle insegnanti Graziella Neri e Giuseppina Paratore.

A presentare l’iniziativa sono stati Flavio Randazzo del Leo Club e Vincenzo Ventura dell’associazione Symmachia che, proprio sulla Pasqua, quest’anno, ha realizzato un book fotografico con gli scatti più belli delle prime edizioni del concorso fotografico.

“E’ sorprendente l’interesse e la partecipazione dei giovani – spiegano Ventura e Randazzo, tra i promotori dell’iniziativa – si evince il forte desiderio di promuovere le tradizioni e ciò che di buono e di bello abbiamo nella nostra città. Nasce spontaneo l’impegno a proseguire in questa direzione, mettendo in campo, insieme, un progetto socio-culturale che possa contribuire alla conoscenza delle nostre radici, alla valorizzazione del talento e alla crescita di Biancavilla”.

L’iniziativa si concluderà venerdì, 22 aprile, a Villa delle Favare, con la premiazione dei video realizzati dalle scuole della città e con il conferimento degli attestati di partecipazione.

GALLERY. Ecco le foto premiate

GALLERY. Le foto della cerimonia di premiazione (ph. Marisa Leanza)

CONCORSO VIDEO-FOTOGRAFICO PASQUA BIANCAVILLA: ECCO BANDO DI PARTECIPAZIONE

in Concorsi e mostre fotografiche Pasqua/Cultura/Iniziative/News/Notizie dal territorio/symmachia di

 

“Pasqua tra la gente dell’Etna” è il titolo dei due concorsi fotografico e video sulla Pasqua di Biancavilla, edizione 2016, in cui bisogna cogliere l’elemento umano-devozionale dei momenti clou – a scelta del partecipante – tra la processione dell’Addolorata (Venerdì Santo, mattina), I Misteri (Venerdì Santo, sera), A Paci (Domenica di Pasqua, mattina).

La partecipazione è gratuita e non è richiesta alcuna preventiva richiesta di partecipazione.

Per il CONCORSO FOTOGRAFICO: gli appassionati di fotografia dovranno realizzare 5 foto inedite, stamparle in un formato economico a scelta del partecipante (almeno 13×18 e non oltre 20×30) e consegnarle, in busta sigillata, senza firme, alla Biblioteca comunale di Villa delle Favare, entro venerdì 8 aprile 2016.

Premi. 1° classificato: 300 euro; 2° classificato 200 euro; 3° classificato: 100 euro. “Premio originalità”: 100 euro a cura del LEO Club A.B.B.

Per il CONCORSO VIDEO: i videomaker-filmmaker-appassionati video dovranno realizzare, a scelta del partecipante, uno spot o un racconto per immagini o un cortometraggio sulle tradizioni della Pasqua di Biancavilla. Sarà possibile avvalersi di esperti. Verrà decretato lo “spot ufficiale della Settimana Santa”.

Premi. Sezione “Amatori”: 300 euro. Sezione “Scuole”: 300 euro. A questi premi, si aggiungerà il “Pemio originalità”: 100 euro a cura dell’Arciconfraternita del Rosario.

A tutti verranno conferiti Attestati di partecipazione.

Consulta i bandi (clicca i link)

 Concorso Fotografico Pasqua 2016

Concorso Video Pasqua 2016

Concorso video-fotografico Pasqua 2016

La Pasqua raccontata dalle foto, ecco il book fotografico. Ventura: ‘esperimento originale’

in Concorsi e mostre fotografiche Pasqua/Cultura/Inchieste/News di

“Abbiamo voluto sostituire le parole, con l’efficacia travolgente delle immagini per raccontare una delle pagine più importanti della nostra comunità”. Così, Vincenzo Ventura, curatore del book fotografico per conto dell’Associazione Culturale Symmachia, in merito alla presentazione della raccolta di foto, selezionate tra gli scatti più belli delle due edizioni del concorso promosso nel 2011 e nel 2012.

“L’idea è maturata circa cinque anni fa – spiega Ventura – insieme al sindaco Pippo Glorioso, ci siamo accorti del grande patrimonio culturale con cui raccontare la nostra Pasqua. Da qui, lo sforzo a reperire le giuste risorse. Il Comune aveva a disposizione alcuni progetti di promozione culturale e turistica, nell’ambito del Gal Etna e, insieme ad altri tre volumi (prof. Giarrizzo, prof. Mazzone, prof. Grasso), si è scelto di inserire anche questo book fotografico, con le fotografie più belle”.

Le copie del libro, distribuite gratuitamente, sono andate letteralmente a ruba, insieme ai segnalibro con cinque immagini scelte per l’occasione, realizzate dal grafico biancavillese Giovanni Stissi.

Il primo libro di Symmachia: una raccolta di foto per raccontare la Pasqua

in Cultura/Iniziative di

Symmachia presenta il suo primo libro e lo fa raccontando la Pasqua di Biancavilla in un modo assolutamente originale, tramite le fotografie. E’ un itinerario per immagini fra fede e tradizioni, quello proposto dal book fotografico “Pasqua tra la gente dell’Etna: i riti di Biancavilla”, curato dal direttore di “Symmachia”, Vincenzo Ventura.

La cerimonia di presentazione si svolgerà martedì, 22 marzo, alle ore 18.30, presso la chiesa del Rosario. Interverranno Maurizio Zignale, docente all’Università degli Studi di Catania, il critico fotografico Pippo Pappalardo e il maestro di fotografia Giuseppe Leone, apprezzato fotografo a livello internazionale, autore di numerose pubblicazione: Leone è stato particolarmente stimato da Sciascia e da Bufalino.

Saranno presenti anche il sindaco Giuseppe Glorioso, il responsabile di Piano del GAL Etna Ernesto del Campo, il presidente dell’Associazione Culturale Symmachia Angela Anzalone e il responsabile di Segreteria del GAL Etna Dino Laudani che modererà l’incontro.

Uno sguardo sulla condizione della disabilità, domani iniziativa a Villa delle Favare

in Biancavilla/News di

Sarà l’occasione per conoscere la condizione della disabilità da vicino, saperla gestire e soprattutto vivere, l’iniziativa che si svolgerà domani pomeriggio, alle ore 16.30, a Villa delle Favare a Biancavilla.

Il convegno è promosso dall’Associazione “CittAccessibile”, costituita da alcuni mesi dal suo energico presidente, il giovane Carmelo Mazzaglia.

Autore di diverse pubblicazioni, sempre molto profonde, Mazzaglia continua a voler condividere la sua esperienza di vita segnata dalla disabilità offrendo, ancora una volta, una testimonianza di autentico impegno civico per abbattere quelle “barriere” dell’indifferenza e dei pregiudizi.

Sarà un incontro informale, ricco di spunti di riflessione.

All’iniziativa interverranno l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Biancavilla, l’avv. Grazia Ventura, l’esperto e psicologo, dott. Alessio Leotta e il professore Carmelo Cantarella.

 

“La Conoscenza è parte essenziale per un’educazione ottima, quella che rende Persone Umane che ci fa vedere davvero”, ha detto Carmelo Mazzaglia.

Vittime di amianto, la storia di Dino Ingrassia raccontata dalla moglie Giovanna a TV2000
VIDEO. L’intervista integrale e l’intervento di Glorioso

in Ambiente/News di

Quello che vi proponiamo è lo stralcio della trasmissione “Siamo Noi” di Tv2000, andata in onda questo pomeriggio, in cui è stato affrontato il tema dell’amianto con particolare attenzione al caso Biancavilla.
In studio, a Roma, la signora Giovanna Galizia che ha raccontato la drammatica storia che ha sconvolto la sua famiglia. Giovanni, 34 anni, è vedova di Dino Ingrassia, idraulico biancavillese, morto a soli 33 anni per mesotelioma pleurico, il tumore legato all’inalazione di fluoroedenite, il minerale killer, simile all’amianto, rivenuto alla fine degli anni Novanta, nella cava di Monte Calvario, a Biancavilla.

In questo video, anche l’intervista telefonica al sindaco Giuseppe Glorioso che sottolinea gli aspetti legati alla bonifica e ai valori (rientrati) di dispersione nell’aria della fluoroedenite, secondo i dati ministeriali e dell’Arpa.

Richiesto da chiese e santuari del mondo: il logo mariano del Giubileo è di Giovanni Stissi
Il desiderio di Francesco: avere l’Icona di Biancavilla in Vaticano

in Bacheca di

Dalla Francia al New Jersey, sta facendo il giro del mondo, il logo mariano ispirato all’Icona della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, realizzato dallo stimato grafico biancavillese Giovanni Stissi e lanciato dall’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.

A richiederlo sono Enti ecclesiali, chiese e santuari internazionali per celebrare l’Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco. Il logo è spesso utilizzato insieme a quello ufficiale del Giubileo, presentato da mons. Rino Fisichella.

Tra le altre realtà che hanno provveduto ad utilizzare il logo con l’immagine della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla vi è il Santuario dedicato alla Madonna del Guadalupe dell’Arcidiocesi di Pelotas in Brasile, dalla parrocchia di S. Emerenziana di Roma, delle parrocchie “SS. Pietro e Paolo” e “SS. Lorenzo e Marco”  della Diocesi di Vittorio Veneto, la parrocchia S. Giorgio Di Varignana di Castel San Pietro Terme e molte altre ancora.

Un logo che, evidentemente, ha colpito in modo particolare le diverse comunità. Ci si aspettava un simile successo? “No, con tutta sincerità non era nei nostri pensieri. Ha fatto tutto la Madonna. – spiega Giovanni Stissi, autore del logo – è la stessa sorpresa che abbiamo avuto quando abbiamo appreso che anche Papa Francesco ha apprezzato la bellezza della nostra Icona che porta il titolo proprio della Misericordia”.

IL DESIDERIO DI PAPA FRANCESCO: AVERE L’ICONA DI BIANCAVILLA IN VATICANO – UN’OCCASIONE DA REALIZZARE

Anche papa Francesco ha avuto modo di apprezzare particolarmente l’Icona della Madonna dell’Elemosina. A sottoporla alla sua visione è stata la Commissione che ha seguito la preparazione del Giubileo e che, adesso, cura per la Santa Sede le fasi di svolgimento dell’Anno Santo. A guidare la Commissione vaticana è mons. Rino Fisichella che, già alcuni anni fa, ha avuto modo di ammirare l’Icona direttamente a Biancavilla, in occasione della celebrazione del matrimonio di una coppia di biancavillesi. E’ lo stesso prelato a ricordare il piacevole episodio, in un’intervista telefonica all’emittente televisiva Video Star, pochi giorni fa.

Papa Francesco non ha avuto dubbi e ha indicato proprio l’Immagine di Biancavilla per l’apertura del Giubileo, l’8 dicembre, in piazza San Pietro.

E da Roma è giunta la chiamata alla Basilica di Biancavilla: “il Papa desidera la vostra Icona”. In pochissime ore la notizia ha fatto il giro della città biancavillese e il prevosto don Agrippino Salerno ha messo in moto la macchina organizzativa. Aspetti non di poco conto, considerato il valore artistico, oltre che religioso, dell’Icona bizantina, portata a Biancavilla, alla fine del 1400 dalla colonia di profughi greco-albanesi che, poi, fondarono la città. Aspetti tecnici e ragioni di sicurezza che si sarebbero messe di traverso. A ciò si aggiungerebbero alcune perplessità diocesane anche sui tempi. Ci auguriamo che il desiderio di papa Francesco venga rispettato, è un’occasione da non mancare per l’intera città. Adesso, si pensa già ai prossimi appuntamenti del Giubileo e, con ogni probabilità, l’Icona della Madonna (o una sua fedele riproduzione) sarà possibile ammirarla direttamente in San Pietro, accanto a papa Francesco.

 

Due nuovi scuolabus per i ragazzi di Biancavilla

in Biancavilla/News di

Sono stati consegnati questa mattina a Biancavilla i due nuovi scuolabus acquistati su iniziativa dell’Amministrazione comunale. Al momento della consegna erano presenti il sindaco Giuseppe Glorioso, gli assessori Francesca Grigorio, Grazia Ventura e Giusy Mursia, insieme all’ex assessore alla Pubblica Istruzione Rosanna Bonanno.

L’iter per l’acquisto dei due pulmini, moderni e più sicuri, è partito alcuni anni fa per sostituire il vecchio autobus di 54 posti, divenuto un problema anche a causa degli elevati costi di manutenzione.

Gli scuolabus saranno in funzione sin da subito, una volta esperite le ultime verifiche di natura tecnica. Poi, circoleranno per le strade di Biancavilla, assicurando un servizio migliore per studenti e famiglie.

Per il sindaco Glorioso si tratta di “un impegno concreto che è stato mantenuto da questa Amministrazione comunale”.

Verso il nuovo Ospedale di Biancavilla: a gennaio l’inaugurazione? Glorioso: ‘una grande soddisfazione’

in Salute di

Procedono a ritmo serrato i lavori di completamento del nuovo Ospedale “Maria SS. Addolorata” di Biancavilla. Il padiglione è pronto e dovrebbe essere consegnato all’Asp di Catania entro il mese di dicembre. Gli operai hanno allestito gli spazi a verde, realizzato gli ingressi esterni e, da ieri sera, è entrato in funzione l’impianto elettrico che ha illuminato i diversi spazi della struttura.

E’ stato il sindaco Pippo Glorioso a pubblicare nella sua pagina Facebook le foto del cantiere dell’Ospedale di Biancavilla in cui verranno collocati nuove attrezzature mediche, all’interno di nuove sale operatorie e di stanze sicuramente più confortevoli. Ci sarà anche il reparto di Rianimazione.

“Riconoscete questa struttura? – chiede Glorioso sul social network – Per oltre trent’anni è stata abbandonata, ridotta ad uno scheletro in cemento. Oggi, invece, si appresta a diventare un grande Ospedale con nuove attrezzature, locali più confortevoli e strutture moderne. Una bella soddisfazione, per tutti”.

Diversi sono stati gli intoppi: i problemi giudiziari della vecchia ditta aggiudicataria dei lavori, i ritardi degli stipendi per i lavoratori (un operaio ha minacciato il suicidio il giorno di San Placido), i continui furti al cantiere, oltre ai soliti ritardi della burocrazia. Durante la gestione dell’Asp catanese del biancavillese Giuseppe Calaciura era stata bandita la gara per l’acquisto di arredi e attrezzature. La vera svolta si è avuta con il commissario Rosalia Murè, poi con la guida di Daniela Faraoni e, da diversi mesi, con l’attuare manager Giuseppe Giammanco.

Mucche di Biancavilla pascolano all’aeroporto internazionale di Catania. Video

in Biancavilla di

Sei vitelli e un toro all’aeroporto internazionale di Catania. La scena, ripresa dai media nazionali e dai curiosi viaggiatori, ha fatto il giro del web. Solo dopo è stato appurato che gli animali sarebbero fuggiti da un allevamento nei pressi dell’aeroporto di proprietà di un cittadino di Biancavilla.

Sul posto, polizia, corpo forestale e rappresentanti dell’Asp. Per l’allevatore è scattata una denuncia e pesanti sanzioni.

Go to Top