Uno sportello per i progetti europei in agricoltura, a Biancavilla annunciate le opportunità

in Giovani & Opportunità/News/Politica di

Nascerà al Comune di Biancavilla uno sportello front-office per i cittadini in merito alla nuova programmazione comunitaria in materia di politica agricola. Ad occuparsene sarà l’esperto del Comune, a titolo gratuito, il dottor Salvatore Battiato, apprezzato e stimato agronomo di Biancavilla, tra i più stretti collaboratori del sindaco Pippo Glorioso. E’ quanto emerso, ieri pomeriggio, in occasione dell’importante incontro sul nuovo Piano di Sviluppo Locale che si è svolto a Villa delle Favare, alla presenza di un parterre di tutto rispetto: gli eurodeputati Michela Giuffrida, componente della commissione Agricoltura, e Giovanni La Via, presidente della commissione Ambiente, i deputati regionali Nino D’Asero, presidente commissione Statuto all’ARS, e Concetta Raia, presidente commissione UE.

“Oggi la battaglia che stiamo conducendo in Europa è il riconoscimento del marchio IGP per l’olio siciliano – hanno detto sia Giuffrida che La Via – è in questo modo che il consumatore verrà messo al riparo da altri prodotti e sarà il consumatore stesso a scegliere tra l’olio siciliano, tracciato, certificato, oppure l’olio tunisino”.

L’intervento più atteso è stato quello del dirigente generale dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, Rosaria Barresi – per breve periodo assessore tecnico della Giunta Crocetta – che ha fornito informazioni chiare e dettagliate su ciò che si sta mettendo in campo alla Regione Siciliana per consentire agli imprenditori agricoli di cogliere le importanti opportunità previste dall’Europa.

“Nelle prossime settimane verrà pubblicato il primo bando con un sostanziale aiuto per i giovani – ha spiegato la dott.ssa Barresi – su indicazione dell’assessore Cracolici, stiamo predisponendo un pacchetto di azioni volte a sostenere e incoraggiare l’imprenditoria giovanile in agricoltura, attraverso la copertura del 70% della spesa progettuale, oltre a contributi extra. A ciò si aggiunge l’impegno a far ripartire la programmazione dei GAL, enti che, come quello “Etna”, hanno rappresentato un solido punto di riferimento nel territorio. Dal prossimo anno – ha annunciato la dirigente Barresi – faremo due bandi annuali per consentire una ottimizzazione delle risorse e una semplificazione burocratica”. Da qui, poi, un doppio invito della dirigente regionale: “oggi non ci si può improvvisare imprenditori agricoli, perchè si può incorrere in errori con estrema facilità, quindi è bene affidarsi a tecnici e professionisti seri ed avere contezza, passo dopo passo, delle proprie capacità economiche per scongiurare spiacevoli situazioni. Ma l’invito è anche alla razionalizzazione delle varie organizzazioni dei produttori: non mi posso ritrovare a fare i conti con circa quaranta organizzazioni di soli agrumi”.

All’incontro, moderato dal giornalista Vincenzo Ventura, sono intervenuti anche il sindaco Pippo Glorioso, l’assessore alle Attività produttive Marzia Merlo e il presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali Corrado Vigo che, attraverso alcune slide, ha prospettato per grandi linee le misure del nuovo PSR.

“Abbiamo scelto con il dottor Battiato di realizzare uno sportello destinato all’informazione delle diverse opportunità – ha detto il sindaco Pippo Glorioso – oggi siamo in grado di fornire ai cittadini tutte le notizie sulla nuova programmazione che dovrà rappresentare un’imprescindibile opportunità di sviluppo reale, anche in termini occupazionali e di sostegno all’agricoltura”.