Saluti da Biancavilla

in Bacheca di

Una cartolina. Uno scorcio eloquente di piazza Roma e dello stato in cui versa la città di Biancavilla.
Si affoga nell’immondizia, dopo 7 giorni di vera emergenza. Continuano ad incrociare le braccia gli operatori ecologici che aspettano parte della mensilità di settembre, a differenza dei colleghi di Adrano che, dopo l’emergenza del mese scorso, hanno ottenuto la mensilità piena.
Quella di questi giorni a Biancavilla, così come a Santa Maria di Licodia, Belpasso, Gravina, è un’emergenza senza senso perchè “il Comune di Biancavilla ha rispettato le regole, è assolutamente in regola con i pagamenti”, puntualizza il sindaco Pippo Glorioso. 
Come Glorioso, i cittadini sono stufi di fare i conti, quasi ogni mese, con il fallimento della gestione di raccolta dei rifiuti, servizio affidato all’Ato “Simeto Ambiente” e al Consorzio Simco.
Ancora una volta Symmachia invita le Istituzioni ad una piattaforma comune per uscire fuori dall’Ato e la società civile ad una grande mobilitazione contro i rifiuti per strada, contro le bollette illegittime, contro gli accertamenti immotivati, contro un sistema che sta piegando le nostre comunità.